giovedì 5 marzo 2015

Il Centro Culturale Elsa Morante: Eco-Library Design

Il Centro Culturale Elsa Morante

Centro Culturale Elsa Morante, Roma
Un album con delle foto del Centro si trova qui.
Progetto: LUCIANO CUPELLONI ARCHITETTURA
Realizzazione: ICOR 80 SPA

John A. Flannery e Karen M. Smith nel suo Eco-Library Design (uscito nel 2014) discutono del Centro. Purtroppo, durante il mese che ho trascorso a Roma nel 2014, non sono riuscita a fare una visita al Centro Culturale Elsa Morante che si trova in periferia, nel quartiere EUR.  Infatti il centro fa parte del progetto del Dipartimento Periferie di Roma Capitale di costituire una rete di centri  culturali e polifunzionali nelle periferie romane. 
Il Centro Culturale  Elsa Morante è uno spazio polifunzionale dedicato alla cittadinanza, con particolare attenzione ai giovani (che non mi sorprende, dato l'affetto che la scrittrice romana nutriva sempre per i giovani e i bambini).
La descrizione del centro, p. 32

Ecco alcune illustrazioni tratte dal libro:


 
Illustrazione dall'Eco-Library Design, p. 32

 



 

Un riassunto ed introduzione al libro, dal sito della casa editrice, Springer International:

"The ancient pairing of architecture and books has always been an interesting topic for debate, and the increasing popularity of electronic books has recently added fuel to the fire... The digital revolution is just one of the many challenges faced by the library architect. To satisfy the varied requirements of library users, flexible, future proof, indoor and outdoor spaces must now support both passive and active pursuits. These often contrasting demands can vary dramatically from quiet, contemplative reading to audible public performance. This publication explores in detail the evolution of the eco-library, focusing on how design teams cope with diminishing resources in diverse geographic and climatic conditions. The featured projects demonstrate measurable reductions in both construction and operating costs through innovative designs that utilize the ecology of a selected site in a positive way. A library development will now inevitably seek to lead by example, visibly demonstrating sound environmental practice, and providing an enhanced user experience for increasingly more discerning patrons."

Nessun commento: